SAN PIETRO IN MONTORIO ED IL TEMPIETTO DEL BRAMANTE AL GIANICOLO

APPUNTAMENTO: SABATO 11 GENNAIO 2020 H 10 ALL'INGRESSO IN PIAZZA DI SAN PIETRO IN MONTORIO.

DURATA DELLA VISITA GUIDATA DELLA CHIESA E DEL TEMPIETTO: 1 H. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA. PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: romabella@visite-guidate-roma.com, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527 (attivi tutti i giorni h 8-20).

Costruito sulla sommità del Gianicolo, il tempietto venne fatto erigere agli inizi del XVI secolo dai re di Spagna Ferdinando ed Isabella per consacrare il luogo in cui, secondo la tradizione medievale, era avvenuta la crocifissione di San Pietro, fondatore della Chiesa e primo papa (leggenda priva di fondamento, in quanto sappiamo per certo che San Pietro subì il martirio nel Circo di Caligola nell'Ager Vaticanus).

Il giovane architetto Bramante lo concepisce come un vero e proprio martyrium di memoria antica, a pianta centrale, circondato da colonne lungo il perimetro circolare. L'edificio avrebbe dovuto essere inserito in un'ampia piazza che al contrario non fu mai realizzata.

Malgrado le dimensioni ridotte, lo spazio è concepito in modo grandioso e monumentale, e si manifesta fondato sullo studio delle regole armoniche di Vitruvio, il quale consigliava l'ordine dorico delle colonne per edifici dedicati a divinità maschili o figure mitologiche note per forza e coraggio. È proprio l'ordine dorico che l'architetto Bramante utilizza nel tempietto, che assume così un aspetto di rigorosa essenzialità anche per la limitazione di eccessi decorativi e per la sobria armonia dei volumi.

La visita è gratuita.