MEZZA GIORNATA: VISITA GUIDATA DEI MUSEI CAPITOLINI PER LE SCUOLE

I Musei Capitolini sono il più antico museo aperto al pubblico nel mondo, inteso come spazio espositivo in cui le opere d'arte fossero fruibili da tutti e non solo dai proprietari, e costituiscono un percorso didattico molto interessante per le scuole.

Si parla di "musei", al plurale, poiché alla originaria collezione di sculture di epoca ellenistico-romana raccolta da Papa Sisto IV nel XV secolo, fu in seguito aggiunta da Papa Benedetto XIV, nel XVIII secolo, la Pinacoteca.

I Musei Capitolini sono distribuiti tra il Palazzo dei Conservatori, il Palazzo Senatorio (che accoglie la galleria epigrafica) e il Palazzo Nuovo, tutti affacciati su Piazza del Campidoglio, progettata da Michelangelo e realizzata a partire dal 1538.

La fondazione dei musei risale al 1471, quando Papa Sisto IV donò alla città una importante raccolta di sculturee bronzee tra le quali era la Lupa capitolina simbolo di Roma. Le statue furono sistemate nel cortile del Palazzo dei Conservatori e sulla piazza del Campidoglio: è proprio questa la circostanza che ne fa il museo pubblico più antico al mondo. Il nucleo originario venne integrato nel tempo con donazioni di vari papi tra cui Paolo III e Pio V, e nella seconda metà del XVII secolo si estese anche al Palazzo Nuovo, che fu realizzato su progetto michelangiolesco dagli architetti Girolamo e Carlo Rainaldi (1663).

Tra le opere più importanti qui esposte, annoveriamo la statua equestre di Marco Aurelio esposta nella Esedra di Marco Aurelio dietro Palazzo dei Conservatori: una delle pochissime statue in bronzo giuntaci integra dall'antichità, in quanto, erroneamente ritenuta effigie dell'Imperatore Cristiano Costantino, fu sempre circondata da grande rispetto e devozione.

Vi è poi il simbolo della città, la Lupa capitolina, in passato considerata un'opera etrusca del V secolo a.C. e solo di recente attribuita al XII secolo. La statua originaria non includeva i gemelli Romolo e Remo allattati dalla lupa, che sono stati aggiunti nel Rinascimento. Nel cortile di Palazzo dei Conservatori troviamo invece la celebre testa colossale di Costantino I, proveniente dalla basilica di Costantino e Massenzio presso il foro romano.

Visitiamo poi la Protomoteca, ovvero la raccolta di busti ed erme di uomini illustri dell'antichità (filosofi, letterati, condottieri) trasferiti dal Pantheon al Campidoglio nel 1820; la collezione del cardinale Alessandro Albani e quella donata da Augusto Castellani nella seconda metà dell'800, costituita da materiali ceramici arcaici. Nel Palazzo Nuovo vedremo capolavori assoluti della scultura ellenistica, come il Galata morente e il Galata che uccide se stesso e la moglie. Dal piano terra del Palazzo Senatorio, dove ha sede il Consiglio Comunale, potremo affacciarci dalla terrazza del Tabularium, godendo di una vista spettacolare su tutta la sottostante valle del foro romano.

Durata 2 h e 30'; la visita guidata si può svolgere sia al mattino che nel pomeriggio.

Per l'ingresso GRATUITO nei Musei Capitolini è obbligatorio l'elenco degli studenti su carta intestata della scuola. Per ulteriori informazioni: chiama il n. tel. 0661661527 (attivo tutti i giorni h 9-19), o scrivi a romabella@visite-guidate-roma.com.