INTERA GIORNATA A TARQUINIA ETRUSCA PER LE SCUOLE - VISITA GUIDATA NECROPOLI E MUSEO

Tarquinia, in etrusco Tarchna, in latino Tarquinii, può essere considerata la Metropoli del popolo Etrusco e la città più importante del distretto dell'Etruria Meridionale Costiera. Secondo lo storico Dionigi di Alicarnasso infatti, Tarquinia sarebbe stata fondata dal mitico re Tarconte, che in epoca protostorica guidò la migrazione dei Lidii dall'Anatolia (odierna Turchia) a seguito di una carestia. Dopo lunghe peregrinazioni tra l'Egeo ed il Mar Tirreno, i Lidii si stabilirono sulle coste tirreniche della Penisola, dando vita alla civiltà etrusca, tra la fine del X secolo e gli inizi del IX secolo a.C. Tarquinia sarebbe dunque "la città di Tarconte" (ovvero Tarchu - na da cui poi Tarchna in etrusco).

L'insediamento etrusco corrisponde oggi al Pian di Civita, un suggestivo pianoro disabitato e brullo, dove tra distese di ferle e greggi al pascolo, l'antica e gloriosa città attende ancora di essere scavata. La Tarquinia medievale e moderna occupa invece quello che un tempo fu il sito della necropoli etrusca, ovvero la collina dei Monterozzi.

La città visse il momento di massima fioritura tra il VI e il IV secolo a.C., avviandosi poi verso un declino inesorabile a seguito dell'avanzare della potenza di Roma; divenne un Municipio, ovvero una città con istituzioni e lingua latina, nell'89 a.C., a seguito della Guerra Sociale.

PROGRAMMA DELLA MATTINA H 10 - 12,30 CIRCA (gli orari esatti sono da perfezionare in sede di prenotazione): visita guidata della Necropoli dei Monterozzi, includendo i complessi funerari più importanti come la Tomba della Caccia e Pesca, la Tomba dei Leopardi, la Tomba Cardarelli, la Tomba delle Leonesse, la Tomba dei Caronti e la Tomba della Fustigazione.

Pausa pranzo al sacco nell'area pic-nic interna alla necropoli, provvista di bookshop, servizi igienici e coperture in caso di pioggia.

PROGRAMMA DEL POMERIGGIO H 14 - 16: ci sposteremo a piedi dalla necropoli passando per la Porta San Francesco delle suggestive mura medievali (XIII secolo) alla volta del Museo Archeologico Nazionale, accolto nella prestigiosa sede del rinascimentale Palazzo Vitelleschi (1436-1439). Visiteremo il Museo cominciando dal piano terreno, dove sono esposti i sarcofagi provenienti dalla necropoli dei Monterozzi e dagli altri sepolcreti sparsi nel territorio (Tomba dei Partunu, Tomba dei Camna, Sarcofago di Laris Pulenas). Al primo piano illustreremo la Sala del Villanoviano e le collezioni ceramiche, dai buccheri alla classe etrusco-corinzia per terminare con la ceramica attica rinvenuta come corredo nelle più ricche tombe tarquiniesi del V secolo. Termineremo al secondo piano con la visita delle sale dedicate al tempio detto Ara della Regina, l'unico scavato in tutta la città, da cui provengono i famosi cavalli alati.

Su richiesta della scuola è possibile invertire e vedere prima il Museo e poi la Necropoli.

Per l'ingresso GRATUITO al museo ed alla necropoli di Tarquinia per i gruppi scolastici è obbligatorio l'elenco degli studenti su carta intestata della scuola.

Per ulteriori informazioni: chiama il n. tel. 0661661527 (attivo tutti i giorni h 9-19), o scrivi a romabella@visite-guidate-roma.com.