MUSEO NAZIONALE ETRUSCO VILLA GIULIA - VISITA GUIDATA MEZZA GIORNATA PER LE SCUOLE

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia è la raccolta più importante in Italia e nel mondo relativa alle testimonianze della Civiltà Etrusca, sviluppatasi dal IX secolo a.C. fino alle soglie dell'età augustea. Il Museo è accolto nella storica e prestigiosa sede di Villa Giulia, costruita tra il 1551 e il 1555 come residenza estiva fuori porta di Papa Giulio III del Monte, cui deve il nome. La villa passò in proprietà allo Stato italiano con la presa di Roma del 1870.

I reperti presenti nel Museo provengono in gran parte dal territorio fra il Tevere e il Mar Tirreno (Alto Lazio) corrispondente all'antica Etruria Meridionale, in particolare da potenti città etrusche come Veio, Cerveteri, Tarquinia, Vulci. Una parte minore della raccolta riguarda invece l'Agro Falisco-Capenate, ovvero l'antico territorio della popolazione Falisca, corrispondente oggi alle città di Civita Castellana, Narce e Capena.

A queste raccolte, offerte al visitatore secondo un moderno criterio di esposizione topografico e geografico, si aggiungono le ricche collezioni storiche esposte nel primo piano della Villa: tra queste molto importante è la Collezione Castellani comprendente vasellame in ceramica e terrecotte architettoniche, suppellettili e vasi in bronzo, meravigliosi gioielli in oro di epoca etrusca e raffinate copie moderne opera degli stessi Castellani, orafi tra i più affermati a Roma nella seconda metà dell'800.

Il museo è vastissimo e non potremo visitarlo integralmente. Illustreremo ai nostri giovani allievi, in un percorso di 2 ore e 30', veri e propri capolavori come le urne cinerarie a capanna in bronzo di epoca villanoviana, il corredo di vasi a figure nere e rosse della Tomba dei Vasi Greci di Cerveteri (VI secolo a.C.), il Sarcofago degli Sposi da Cerveteri (prov. incerta da scavi clandestini, fine del VI secolo a.C.); la Statua di Apollo dal Tempio di Portonaccio a Veio, in terracotta policroma (fine del VI secolo a.C.), l'altorilievo in terracotta con raffigurazioni del mito dei Sette contro Tebe, dal Tempio A di Pyrgi, l'antico porto di Cerveteri (V secolo a.C.) e le lamine d'oro in lingua etrusca e punica ritrovate a Pyrgi nel 1964, di estrema importanza per la comprensione della lingua etrusca.

Durata 2 h e 30'; la visita guidata si può svolgere sia al mattino che nel pomeriggio.

Per l'ingresso GRATUITO nel Museo Etrusco di Villa Giulia è obbligatorio l'elenco degli studenti su carta intestata della scuola. Per ulteriori informazioni: chiama il n. tel. 0661661527 (attivo tutti i giorni h 9-19), o scrivi a romabella@visite-guidate-roma.com.