VISITA GUIDATA SERALE ISOLA TIBERINA E GHETTO ROMANO

APPUNTAMENTO: DOMENICA 6 DICEMBRE 2020 H 18 DAVANTI ALLA BASILICA DI SAN BARTOLOMEO ALL'ISOLA TIBERINA; TERMINE A PIAZZA COSTAGUTI. DURATA: 1 H E 30'. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA.

PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527 o scrivendo con Whatsapp al cell. 3669430785.

VISITA GUIDATA ISOLA TIBERINA E GHETTO DI ROMA

Il percorso guidato dall'isola tiberina al ghetto ebraico, uno dei più particolari e piacevoli di Roma da fare a piedi, inizia da Piazza di San Bartolomeo all'Isola Tiberina, proprio davanti alla chiesa, fondata nel 997 da Ottone III di Sassonia. Narreremo la storia dell'insula inter duos pontes, così come era chiamata in epoca romana, quando furono realizzati i due ponti: il Cestio, verso Trastevere (46 a.C.) e il Fabricio verso il ghetto (62 a.C.). Qui si trovava il Tempio di Esculapio, sacro al dio della medicina, e non a caso qui fu fondato nel 1584 l'ospedale Fatebenefratelli, uno tra i più importanti dell'epoca, dedicato alla cura dei poveri che non potevano provvedere a costose cure.

Dall'isola tiberina ci sposteremo verso il ghetto ebraico, fondato con la bolla di papa Paolo IV Cum nimis absurdum nel luglio del 1555, per costringere gli Ebrei a vivere in un'area ben precisa, con libera circolazione di giorno, ma chiusa a chiave di notte! In questo modo si crearono le condizioni per un incredibile sovraffollamento all'interno del quartiere, con punte di 4000 persone ivi residenti nel corso del XVI secolo, in soli 3 ettari di superficie!

La vita nel ghetto di Roma si fece ancor più dura nel Settecento, che fu il secolo peggiore per gli Ebrei di tutta Europa. Solo con i moti risorgimentali si crearono le condizioni storico-politiche per l'abolizione del terribile istituto, avvenuta in via definitiva dopo il 1870. Si ebbe in seguito la bonifica di tutto il quartiere e la sua ricostruzione secondo principi di urbanistica moderna, pertanto le parti dell'antico quartiere oggi visibili sono quelle che si estendono tra via della Reginella e via di Sant'Ambrogio, dove si trovano le vestigia più antiche del quartiere. Qui potremo ammirare il Portico di Ottavia, il Teatro di Marcello, la fontana delle tartarughe, Palazzo Mattei, Palazzo Cenci, Palazzo Costaguti e molte altre curiosità che rendono la visita guidata nel quartiere ebraico di Roma davvero imperdibile.

La visita guidata dall'isola tiberina al ghetto romano è gratis per i Soci; la tessera di iscrizione costa 15 euro, vale 12 mesi, si può fare anche sul posto e permette di aderire per un anno a tutte le iniziative culturali in forma gratuita.